Lunedì, 24 Settembre 2018
FILANDARI

’Ndrangheta, arrestata
la moglie del boss

leone soriano, lopreiato, Catanzaro, Calabria, Archivio
rosetta lopreiato

Un dopo-cena a Pizzinni, con i carabinieri. E ieri sera i militari del Comando provinciale di Vibo Valentia non sono arrivati nella frazione di Filandari per una chiacchiera
serale, perché a bussare alla porta di Rosetta Lopreiato, 43 anni, del luogo, moglie del boss Leone Soriano, sono andati con in mano un’ordinanza di custodia
cautelare in carcere. Provvedimento emesso dal gip distrettuale su richiesta del sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Simona Rossi. Destinataria dell’ordinanza
proprio Rosetta Lopreiato, ritenuta dagli inquirenti l’attuale reggente della “famiglia”. Insomma una donna di polso e di iniziativa; in tutto e per tutto moglie del boss, la quale, in seguito all’operazione “Ragno” del dicembre dello scorso anno, avrebbe preso in mano le redini del gruppo. Associazione a delinquere di stampo mafioso l’accusa mossa nei confronti della donna, la quale viene anche ritenuta responsabile dell’attentato dinamitardo, compiuto nella notte tra il 14 e il 15 dicembre 2011 ai danni del bar-pasticceria “Il Pasticcino” ubicato a Ionadi, sulla Statale 18, nonché di estorsione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X