Martedì, 18 Settembre 2018
COSENZA

Il micidiale bazooka
acquistato in Croazia

bloise, luberto, Catanzaro, Cosenza, Calabria, Archivio
michele bloise

L'ergastolano Michele Bloise ha rivelato ai magistrati della procura di Salerno, competenti ad indagare sulle vicende che riguardano i magistrati del distretto giudiziario di
Catanzaro, di un attentato che le cosche di Cassano stavano preparando in danno del pm antimafia Vincenzo Luberto. A Bloise, rinchiuso nel carcere di Palmi, venne chiesto un bazooka di cui disponeva da tempo. Il pentito, poi trasferito nel penitenziario di Livorno, seppe da un esponente della 'ndrangheta di Isola Capo Rizzuto
che i cassanesi avevano deciso di «farsi a Luberto». Il magistrato della Dda di Catanzaro sarebbe scampato ad un agguato nel giugno dello scorso anno, come testimonierebbe l'intercettazione di una conversazione, captata per caso dai carabinieri di Cosenza. Un commando era pronto ad agire a Cosenza dove il togato vive insieme con la sua famiglia. Negli ultimi nove anni Vincenzo Luberto ha firmato le più importanti inchieste condotte contro le cosche mafiose della Sibaritide. Il bazooka di cui parla il pentito Bloise era stano acquistato in Croazia.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook