Domenica, 23 Settembre 2018
CATANZARO

Università, furto test
chiuse indagini per 21

furto test università catanzaro, Catanzaro, Calabria, Archivio
università catanzaro
La Procura della Repubblica di Catanzaro ha chiuso le indagini nei confronti di 21 persone coinvolte nell'inchiesta sul furto dei test di ammissione alla facoltà di medicina dell'Università Magna Grecia avvenuto nel 2007. Agli indagati vengono contestati a vario titolo i reati di falso e peculato. Tra le persone coinvolte nell'inchiesta ci sono ex addetti alla vigilanza dell'ateneo, studenti e genitori di questi ultimi. L'inchiesta fu avviata dopo che l'allora rettore dell'Università, Francesco Saverio Costanzo, presentò alla Procura di Catanzaro un esposto per denunciare la manomissione dei plichi in cui erano contenuti i test di ammissione alle facoltà di Medicina e chirurgia.
L'inchiesta, condotta dai sostituti procuratori della Repubblica Paolo Petrolo e Salvatore Curcio, aveva già portato alla condanna di un addetto alle pulizie dell'Ateneo, Walter Mancuso, e di un impiegato dell'Università, Antonio Cuteri. A Mancuso i giudici della Corte d'appello hanno inflitto la pena di due anni e quattro mesi di reclusione mentre Cuteri il 5 novembre del 2010 è stato condannato alla pena di tre anni e nove mesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X