Lunedì, 24 Settembre 2018
LAMEZIA

Vertenza Foderaro
Chiesto l’intervento
della Regione

Ha fatto irruzione nel consiglio comunale aperto la rabbia dei lavoratori dell’azienda Foderaro, da giorni in stato d’agitazione sotto la guida di Pasquale Mungari di Faisa-Cisal per gli otto licenziamenti effettuati e per il piano di ridimensionamento che sarebbe stato annunciato dalla proprietà. Una folta rappresentanza di dipendenti
della ditta di autolinee, accompagnati da mogli e figli, hanno fatto ingresso nell’aula di Palazzo di città interrompendo l’inizio della seduta per manifestare le loro ragioni sulla vertenza che rischia d’inasprirsi. Licenziamenti, mensilità arretrate e turni massacranti per gli autisti che rimarranno nella pianta organica per colmare gli esuberi,
sono le principali ragioni della protesta. A interpretare il malessere dei dipendenti della Foderaro é stato Massimo Donato, che ha subìto sulla propria pelle con altri sette colleghi il dramma dell’improvvisa e traumatica interruzione del rapporto di lavoro.  «I licenziamenti sono stati effettuati in maniera del tutto ingiustificata. Siamo qui ad interrompere l’assemblea comunale non per mancare di rispetto a tutti voi, ma per comunicarvi che Foderaro vuole licenziare non 10 persone come aveva detto ma 40 lavoratori, arrivando a minacciare la chiusura dell’azienda».

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X