Sabato, 22 Settembre 2018
'NDRANGHETA

Processo Pandora
sei riduzioni
pena in appello

Si e' concluso con sei riduzioni di pena e la conferma del resto della sentenza di primo grado, il processo davanti ai giudici della Corte d'assise d'appello di Catanzaro nei confronti di presunti affiliati alle cosche di Crotone. Restano così le 14 condanne le 13 assoluzioni decise il primo luglio dello scorso anno dal gup di Catanzaro al termine del processo con rito abbreviato scaturito dall'operazione Pandora condotta dalla polizia nel novembre del 2009 sullo scontro tra le cosche degli Arena e dei Nicoscia. La condanna più pesante, 12 anni, resta quella inflitta a Salvatore Nicoscia, difeso dall'avvocato Antonietta De Nicolò, che è stato comunque assolto anche in appello dall'accusa di due omicidi, tra i quali quello del boss Carmine Arena, ucciso nell'ottobre del 2004 con alcuni colpi di bazooka sparati contro l'auto blindata che lo stava riportando a casa. Dieci anni di reclusione sono stati inflitti a Antonio Nicoscia. Gli imputati erano accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsioni e traffico di sostanze stupefacenti. (ANSA)

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X