Domenica, 23 Settembre 2018
ISOLA CAPO RIZZUTO

Estorsione a villaggio
tustico, arrestati
padre e figlio

I carabinieri hanno arrestato a Isola Capo Rizzuto Mario e Pasquale Nicoscia, di 46 e 24 anni, padre e figlio, con l'accusa di estorsione. Gli arresti dei due, esponenti dell'omonima cosca di Isola Capo Rizzuto, sono stati fatti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Catanzaro su richiesta della Dda. Mario e Pasquale Nicoscia, nell'estate del 2010, si erano presentati dal titolare del villaggio Residence Lerose pretendendo di usufrure gratuitamente dei servizi della struttura. Temendo per la propria incolumità il proprietario aveva in un primo tempo ceduto alle loro richieste. La richiesta di poter godere dei servigi del villaggio senza pagare era stata reiterata dai due nella stagione successiva, quando padre e figlio si erano presentati nella struttura con le loro famiglie incontrando però le resistenze del proprietario che li aveva invitati ad allontanarsi. I due Nicoscia, in quella circostanza, avevano reagito aggredendo l'uomo, colpendolo con una sedia e ferendolo alla tempia con un borsello. I due, a distanza di pochi minuti si erano ripresentati aggredendo e minacciando anche la moglie del titolare. I carabinieri, intervenuti nel villaggio turistico, avevano identificato i due Nicoscia ricostruendo l'accaduto. Le indagini svolte dai militari hanno poi portato alla presentazione di un'informativa di reato alla Dda di Catanzaro, che ha poi chiesto ed ottenuto dal gip l'emissione della misura cautelare. (ANSA).

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X