Lunedì, 24 Settembre 2018
VIBO

Alluvione, persi
otto milioni

Sarà il presidente della giunta regionale, Giuseppe Scopelliti, a dover coordinare le attività di completamento degli interventi da eseguirsi nel contesto delle criticità in atto nel territorio a seguito degli eventi alluvionali che il 3 luglio del 2006 hanno messo in ginocchio il litorale di Vibo Marina provocando 3 morti, 90 feriti e danni per 200 milioni di euro. A conferire i poteri al governatore della Calabria è un’o rdinanza del capo dipartimento della Protezione civile nazionale, Franco Gabrielli, il quale dopo aver valutato le precedenti disposizioni emanate dalla presidenza del Consiglio adottate il 7 luglio del 2006, nonché la nota del presidente della Regione del 28 giugno 2012, ha ravvisato la necessità di assicurare il completamento delle iniziative volte al superamento della situazione derivante dall’a l l uvione del 2006, «anche in un contesto – si legge nell’o r d inanza – di necessaria prevenzione di possibili situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità». Considerata, inoltre, l’e s igenza di garantire il corretto subentro della Regione nel completamento degli interventi ancora in corso di definizione, con l’ordinanza del capo della Protezione civile viene ora autorizzato il presidente della Giunta regionale a provvedere alla ricognizione delle procedure e dei rapporti giuridici pendenti ai fini di un definitivo trasferimento dei medesimi in capo alla Regione, «unitamente ai beni ed alle attrezzature utilizzate».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X