Lunedì, 19 Novembre 2018
VIBO VALENTIA

Faida, chiesto
giudizio per 6

luce nei boschi, Catanzaro, Messina, Calabria, Archivio
tribunale vibo

Il sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Simona Rossi, ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di sei persone coinvolte nell'inchiesta chiamata 'Luce nei boschi' sulla faida tra cosche della 'ndrangheta nella zona delle Preserre vibonesi. I sei indagati sono accusati a vario titolo dei reati di associazione per delinquere di tipo mafiosa, detenzione illegale di armi, tentato omicidio e duplice omicidio. La richiesta di rinvio a giudizio riguarda Giovanni Loielo, 59 anni, Bruno Emanuele (41), Gaetano Emanuele (38), Pasquale De Masi (32), Vincenzo Bartone (45), Franco Ida' (48), tutti di Gerocarne. I fatti di sangue contestati riguardano il duplice omicidio dei fratelli Vincenzo e Giuseppe Loielo, avvenuto il 22 aprile 2002, ed altri tre tentativi di omicidio ai danni degli stessi Loielo avvenuti il 25 marzo 2002, l'8 aprile 2002 e il 15 aprile 2002. L'udienza preliminare è stata fissata per venerdì. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X