Domenica, 23 Settembre 2018
CATANZARO

Omicidio Citriniti,
Pg chiede conferma
condanne per 2 imputati

Il sostituto procuratore generale di Catanzaro, Marisa Manzini, ha chiesto la conferma della condanna di primo grado nei confronti di Cosimo Berlingieri e Gianluca Passalacqua, entrambi di etnia rom, di 44 e 23 anni, imputati per l'omicidio dello studente universitario Massimiliano Citriniti, di 24 anni, ucciso il 22 febbraio 2009 a Catanzaro. Il processo d'appello è in corso davanti ai giudici della Corte d'assise d'appello di Catanzaro. Nella sentenza di primo grado, emessa il 15 marzo del 2012, i due imputati sono stati condannati a 21 anni e tre mesi di reclusione Berlingieri, ed a 10 anni di reclusione Passalacqua. Al termine della requisitoria il processo di secondo grado è stato aggiornato al 10 giugno prossimo per le arringhe difensive e la sentenza. Per l'omicidio di Citriniti è stato condannato in via definitiva a 10 anni (14 anni in primo grado) anche un ragazzo che all'epoca dei fatti aveva 17 anni. Subito dopo l'omicidio gli agenti della squadra mobile arrestarono il minorenne. Successivamente, attraverso una serie di dichiarazioni, gli investigatori individuarono ed arrestarono Passalacqua e Berlingieri. L'accusa sostiene che Berlingieri era presente con il minorenne al momento del delitto mentre Passalacqua era nel parcheggio del centro commerciale Le Fornaci di Catanzaro dove avvennero l'aggressione e l'accoltellamento. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X