Mercoledì, 26 Settembre 2018
CATANZARO

Field, riflettori
puntati sulle
“spese folli”

barile, field, Catanzaro, Calabria, Archivio

Resta sotto i riflettori la gestione finanziaria della Field, ente in house della Regione già al centro di uno scandalo per la scomparsa di mezzo milione di euro. Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza ha perquisito le varie sedi della Fondazione, sparse tra Catanzaro, Cosenza e Tiriolo (Cz). E dall’esame degli atti acquisiti dalle Fiamme Gialle dipendono le sorti del fascicolo, che allo stato vede indagato per peculato il solo Domenico Barile, presidente sospeso dalla Giunta regionale. Ma già da alcuni passaggi del decreto di perquisizioni firmato dal pm Paolo Petrolo s’intuisce che l’inchiesta è destinata ad allargarsi. E in questo complesso mosaico s’inseriscono altre “spese folli” contestate a un altro ex dirigente della Field, con il quale l’attuale commissario straordinario nominato dalla Regione, Giuseppe Antonio Bianco, avrebbe già avviato un contenzioso per la restituzione di somme a cinque zeri. Nell’elenco figurano 100mila euro per una “indennità di firma” revocata, alcune migliaia di euro per uno stipendio riferibile ad una mensilità già corrisposta e rimborsi spese non documentati e 45mila euro per spese di rappresentanza dell’ex presidente, ritenute oggi dal commissario straordinario non giustificate.   

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X