Sabato, 22 Settembre 2018
INTIMIDAZIONE

Altro attentato notturno
scuote Gioia Tauro

Danni gravissimi anche se non ancora quantificati sono stati provocati da un attentato dinamitardo messo a segno da ignoti nella notte a Gioia Tauro. Obiettivo dei virtuosi del tritolo un salone di esposizione di macchine agricole con annesso magazzino vendite di pezzi di ricambio posto sulla Strada Provinciale “1” (ex statale “111”) che dal Quadrivio Sbaglia porta verso il raccordo della A3 e l’interno della Piana e che attraversa tutta l’area est del centro urbano. L’arteria è trafficatissima e gli autori dell’attentato (il boato dell’esplosione, poco dopo l’una della notte da venerdì a sabato, è stato percepito in tutta la città) hanno agito ed operato con incredibile audacia. Sul posto, dopo il terribile botto, si sono subito portati alcune volanti del Commissariato di Polizia e poi gli agenti della Sezione investigativa e i tecnici della Scientifica per i necessari rilievi. La bomba ha provocato anche un principio d’incendio per cui è stato chiesto l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Palmi.Secondo i primi rilievi pare che la bomba rudimentale ma di una certa potenza sia stata collocata e fatta esplodere davanti uno degli ingressi dell’esposizione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X