Mercoledì, 19 Settembre 2018
TROPEA

Un malore stronca
l’amata suor Gemma

Per tutti era suor Gemma, ma il suo nome era Francesca Carone, originaria di Altamura, 74 anni compiuti lo scorso giugno. Si era recata anche ieri pomeriggio sulla spiaggia libera a ridosso del porto della città, nei pressi del “lido del Nonno”, sul confine tra il comune di Tropea e quello di Parghelia. Il contatto con il mare gli era stato suggerito dai medici per recuperare qualche lieve problema di salute. Un malore, a quanto emerso fino a ora dai primi accertamenti, avrebbe portato via una donna che mancherà a tantissime persone. Il fatto è avvenuto intorno alle 18, quando suor Gemma si trovava a pochi metri dalla riva, mentre svolgeva alcuni esercizi utili al suo stato di salute. Dopo pochi minuti, sempre secondo quanto è stato fino a ora ricostruito, il malore e il conseguente arresto cardiaco. Inutili i primi tentativi di soccorso dopo che la suora è stata riportata sulla spiaggia. La presenza di acqua nei polmoni, insieme all’infarto, si sono rivelati fatali per suor Gemma. Anche l’arrivo dei sanitari del 118 non ha potuto evitare la morte, avvenuta di fronte a numerosi bagnanti. Solo una persona, tuttavia, nonostante la spiaggia fosse affollata a quell’ora, ha fatto scattare l’allarme, ma l’arrivo del bagnino del lido adiacente la spiaggia in cui suor Gemma si trovava, nonostante il disperato tentativo di rianimarla, non è servito, purtroppo, a nulla.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook