Sabato, 22 Settembre 2018
CATANZARO

Clonavano bancomat
e carte di credito
arrestata banda

Una banda 'agguerrita' che clonava carte di credito e bancomat nella zona del litorale jonico catanzarese è stata sgominata stamani dalla Squadra mobile di Catanzaro. I poliziotti hanno fermato Milorad Bogdanov Popov, di 47 anni, Lyuben Dimitrov Kochev (52) e Yordanov Nikifor Vasile (51), tutti bulgari. I tre sono accusati di associazione per delinquere, danneggiamento, tentato furto aggravato e installazione di apparecchiature per intercettare comunicazioni informatiche. Da diverso tempo gli agenti della mobile erano sulle tracce della banda. Dopo il ritrovamento di un'apparecchiatura per la clonazione delle carte di credito in un banca di Montepaone, gli agenti hanno deciso di fare irruzione nell'abitazione dei tre bulgari a Catanzaro Lido. Nell'appartamento sono stati trovati numerosi attrezzi ed apparecchiature per la clonazione. Dopo il fermo dei tre bulgari i poliziotti hanno acquisito le riprese delle telecamere della banca attraverso le quali è stato identificato Vasile. Dagli accertamenti è emerso anche che Popov era stato scarcerato il 6 giugno scorso dopo che era stato arrestato a Roma, nell'ottobre del 2012, perchè sorpreso in flagranza mentre stava utilizzando una carta di credito clonata. I particolari dell'operazione sono stati resi noti dal questore, Guido Marino, e dal capo della Squadra mobile, Rodolfo Ruperti. ''Quando abbiamo accertato - ha detto Marino - che c'era questa emergenza delle carte di credito clonate, abbiamo intensificato le indagini fino a capire che esisteva un vero e proprio gruppo ben strutturato''. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X