Martedì, 25 Settembre 2018
SELLIA

Una vita spezzata prima
ancora d’essere vissuta

matteo battaglia, Catanzaro, Calabria, Archivio

Un ragazzino, Matteo Battaglia, 12 anni, è morto ieri mattina a Sellia Marina (Catanzaro) travolto da un “Suv”fuori controllo. Alla guida della vettura un cittadino romeno residente in un paese vicino e al quale era stata ritirata la patente per guida in stato d’ebbrezza. L’episodio intorno alle 7.30 lungo la statale 106: il ragazzino si trovava nel piazzale antistante il negozio di frutta e verdura dei nonni. Il “Suv”, per motivi in via di accertamento (sull’asfalto nessuna traccia di frenata) è piombato tra le scaffalature in via d’allestimento. Matteo è stato scagliato ad alcuni metri di distanza. È morto sul colpo. La Jeep alla cui guida si trovava Epure Andrei Valentin, 26 anni, operaio, ha poi finito la corsa su un’altra auto (sopra) che si trovava sull’opposta corsia di marcia, una Kia Ria alla cui guida si trovava un quarantaquattrenne di Sellia Marina, Antonio Garcea, rimasto gravemente ferito. In serata a carico del giovane romeno il Pm ha emesso un provvedimento di fermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X