Giovedì, 20 Settembre 2018
LAMEZIA TERME

Bomba danneggia
officina meccanica

bomba in officina, Catanzaro, Calabria, Archivio

Un ordigno confezionato artigianalmente è esploso ieri intorno alle 22 nel piazzale antistante un’officina meccanica ubicata in via Scarpino. La deflagrazione, anche se violenta, non ha provocato grossi danni alla struttura. L’ordigno, probabilmente confezionato con poca polvere pirica, ha frantumato una delle insegne che indica l’ingresso dell’officina, che è anche specializzata nella revisione di autovetture e nella vendita di motocicli. L’onda d’urto, comunque, ha fatto scattare il sistema d’allarme che ha richiamato immediatamente la vigilanza preposta al controllo del negozio e gli stessi proprietari dell’attività commerciale. Sul luogo sono intervenuti immediatamente i carabinieri del Nucleo operativo, al comando del capitano Fabio Vincelli, che hanno circoscritto la zona, attuando un’attenta ricognizione dei resti dell’ordigno. I militari hanno poi avviato le indagini per stabilire se la bomba è da considerarsi un avvertimento di stampo mafioso nei confronti del titolare che, probabilmente, non si è piegato alle richieste della nuova cosca che controlla la zona di via Scarpino, un tempo dominata dal clan Giampà. In particolare la zona era “controllata”da Angelo Torcasio detto “Porchetta”, che prima di essere arrestato e diventare collaboratore di giustizia, abitava a circa 300 metri dal luogo della bomba.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook