Giovedì, 05 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
VIBO VALENTIA

Morte Colloca, e se non
fosse suicidio?

ospedale vibo, Catanzaro, Archivio
Tribunale Vibo

La Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha disposto la riesumazione del cadavere di Nicola Colloca, l'infermiere di 49 anni trovato morto la sera del 26 settembre 2010 all'interno della sua auto carbonizzata. Le indagini si sono indirizzate subito sull'ipotesi del suicidio ma nelle ultime settimane sarebbero emersi nuovi elementi, anche in relazione agli accertamenti compiuti, per conto del sostituto procuratore Michele Sirgiovanni, da un perito sui diari che la vittima aveva scritto prima del decesso. Il pm ha anche nominato il medico legale Giuseppe Arcudi di Roma per l'effettuazione dell'autopsia. La riesumazione, il cui obiettivo è accertare l'esatta causa della morte, sarà eseguita sabato mattina nell'obitorio dell'ospedale di Vibo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook