Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Il giudice del lavoro condanna l'Asp di Catanzaro per comportamento antisindacale

Condotta antisindacale dell'Asp di Catanzaro nei procedimenti di ricollocazione per mobilità degli infermieri professionali coordinatori di ruolo. Lo ha stabilito il giudice del Lavoro Francesco Aragona che ha accolto il ricorso che era stato presentato dal segretario provinciale della Cisl.

Il Tribunale del capoluogo calabrese, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, ha condannato l'azienda sanitaria relativamente a tre delibere del 2018 «perché adottate senza preventiva informazione, concertazione e contrattazione integrativa con le competenti organizzazioni sindacali».

In conclusione il giudice del Lavoro, condannando l'Asp alle spese, ordina all'azienda, allo scopo di far cessare la condotta illegittima e di rimuovere i suoi effetti, di «revocare dette deliberazioni e di attivare le necessarie procedure di concertazione e di contrattazione integrativa».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook