Martedì, 22 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, l'inchiesta "Acqua sporca": la prescrizione "lava" tutti i reati contestati
TRIBUNALE

Vibo, l'inchiesta "Acqua sporca": la prescrizione "lava" tutti i reati contestati

di

Si sono disperse nei mille rivoli della giustizia lumaca le accuse mosse agli imputati coinvolti, otto anni fa, nell'inchiesta “Acqua sporca” che, all'epoca, portò al sequestro di ben 57 apparati idrici calabresi e dell'invaso dell'Alaco che rifornisce acqua a un terzo della popolazione calabrese.

A due anni dall'apertura del dibattimento - solo nel 2016 il rinvio a giudizio di 16 imputati e la prescrizione (abuso d'ufficio) per gli altri mentre diversi ex sindaci del Vibonese erano stati già prosciolti - a mettere la parola fine al processo è stata l'intervenuta prescrizione. Il Tribunale collegiale di Vibo, pertanto, ieri ha dichiarato il non luogo a procedere nei confronti di numerosi indagati tra cui il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo in quanto ex presidente del consiglio d'amministrazione della Sorical.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook