Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Tar ribalta tutto anche a Vibo. Vincono i genitori, si torna in classe
CAOS SCUOLA

Il Tar ribalta tutto anche a Vibo. Vincono i genitori, si torna in classe

Dopo Crotone, il Tar Calabria ha stabilito anche per la città di Vibo il ritorno della didattica in presenza. Dal 16 dicembre, dunque, anche se per pochi giorni, tutti nuovamente a scuola

Dopo Crotone, ritornano a scuola anche gli studenti di Vibo Valentia.  A ridosso del Natale gli alunni delle scuole dell’Infanzia, delle Primarie e delle prime classi delle Secondarie di primo grado della città capoluogo di provincia ritorneranno in classe.

A mettere nero su bianco sulla decisione è stata la prima sezione del Tar Calabria che ha accolto il ricorso presentato nei giorni scorsi dal comitato di genitori in seguito all'ordinanza emanata dal sindaco Maria Limardo che aveva stabilito la sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 22 dicembre.

Il provvedimento, di fatto, riapre le aule agli studenti che già da dopodomani, mercoledì 16 dicembre, dovrebbero, dunque, tornare in classe.

Tra le motivazioni addotte dal Tar della Calabria vi è quella che «l’indiscriminata chiusura di tutte le scuole sul territorio del Comune di Vibo Valentia, rappresenti, anche alla luce del fatto che i dati epidemici di questo territorio sembrano sostanzialmente in linea con l’andamento regionale, una misura oltre che non contemplata dagli atti di governo adottati per fronteggiare l’emergenza, anche non proporzionata e viziata da un’istruttoria insufficiente e non in linea con i principi giuridici richiamati»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook