Sabato, 22 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Residenza per anziani “abusiva” a Vibo: scatta il blitz dei militari del Nas
L'INCHIESTA

Residenza per anziani “abusiva” a Vibo: scatta il blitz dei militari del Nas

di
Proseguono le indagini sulla Rsa scoperta dopo un focolaio di Covid
rsa senza autorizzazione, vibo, Catanzaro, Cronaca
La Rsa non autorizzata nell’immobile della Provincia

Ci sono le indagini della Procura che procedono serrate ma alla porta di quella Rsa “abusiva” venerdì si sono presentati anche i carabinieri del Nas, insieme ai militari del Nil e della Stazione. Perché è una storia nella storia quella che sembra nascondersi tra le mura dell’immobile al quinto piano di via Fortunato. Dal sogno di un Centro per l’autismo all’incubo di una residenza per anziani che operava senza alcuna autorizzazione. Un caso nel caso che, di giorno in giorno, sembrerebbe assumere contorni sempre più inquietanti. Il mistero di una morte che si sarebbe consumata all’interno della residenza gestita dall’associazione “Nuovi orizzonti” – che nel 2017 aveva chiesto l’autorizzazione all’uso dei locali alla Provincia per il Centro per l’autismo – senza che nulla trapelasse ma anche nuovi scenari che sembrano emergere con il passare del tempo. Una sorta di scatola cinese confezionata ed “esposta” ma invisibile agli occhi di tutti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook