Venerdì, 23 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Errore medico", ginecologa dell'ospedale di Lamezia condannata a 1 anno e 4 mesi
IL CASO

"Errore medico", ginecologa dell'ospedale di Lamezia condannata a 1 anno e 4 mesi

I genitori del bambino che ha riportato danni gravissimi si sono rivolti all’avvocato Roberta Scozzafava che ha seguito il loro caso coinvolgendo periti e medici legali

Un anno e quattro mesi di reclusione con pena sospesa, per un «errore medico» commesso cinque anni fa ai danni di un bimbo nato nel reparto di ostetricia e ginecologia del nosocomio cittadino. Questa la condanna inflitta dal giudice Luana Loscanna, del Tribunale di Lamezia, alla dottoressa Caterina Mastroianni, ginecologa dell’ospedale Giovanni Paolo II.

I genitori del bambino che ha riportato danni gravissimi si sono rivolti all’avvocato Roberta Scozzafava che ha seguito il loro caso coinvolgendo periti e medici legali. Secondo quanto ricostruito dal pm Emanuela Costa «la dottoressa Mastroianni per negligenza, imprudenza, imperizia, nonché per violazione delle leggi e discipline della normativa sanitaria e dell'esercizio della professione medica, non dispose l'immediato trasferimento della gestante in sala operatoria per la esecuzione dell'intervento dì taglio cesareo che avrebbe interrotto la condizione di sofferenza fetale del nascituro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook