Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 'Ndrangheta ed estorsione a Vibo. Tre condanne e un’assoluzione
IN TRIBUNALE

'Ndrangheta ed estorsione a Vibo. Tre condanne e un’assoluzione

Davanti alla Corte d’Assise di Catanzaro celebrato un troncone del maxi-blitz Scott Rinascita

Si è concluso con tre condanne e un’assoluzione il processo davanti alla Corte d’Assise di Catanzaro (presidente Bravin) scaturito da un troncone della maxi-inchiesta Scott Rinascita.

Processo che ha visto imputati Francesco Carnovale, di 53 anni (avv. Gaetano Tanzi e Gabriele Romanello); Alessandro Iannarelli, di 44 anni (avv. Elisabetta Alessandra); Saverio Razionale, 60 anni (avv. Giovambattista Puteri e avv. Mario Murone) e Salvatore Valenzise, di 44 anni (avv. Guido Contestabile e avv. Pietro Antonio Corsaro), accusati di sequestro di persona a scopo estorsivo, reato aggravato dall’agevolazione e dal metodo mafioso. Reato che è stato derubricato in estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’unico imputato assolto è stato Valenzise, mentre sono stati rispettivamente condannati a 5 anni e 4 mesi di detenzione Razionale e Iannarelli. Infine Carnovale, giudicato con l’abbreviato, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi. Nei confronti di Valenzise, Razionale e Iannarelli il pm distrettuale aveva chiesto la condanna a 9 anni di reclusione, mentre 6 anni erano stati chiesti per Carnovale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook