Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, gli uomini e la chirurgia estetica. «Molti ragazzi cercano la perfezione»
BELLEZZA

Catanzaro, gli uomini e la chirurgia estetica. «Molti ragazzi cercano la perfezione»

di
Le testimonianze dei catanzaresi che scelgono il bisturi per migliorare il proprio aspetto

Vanità il tuo nome è…uomo! La storia ci racconta che l'imperatore Giulio Cesare fu il primo ad essere catturato dallo… specchio delle brame. Non solo si faceva spuntare la barba e le sopracciglia con accurata maestria, ma praticava anche la depilazione su varie parti del corpo. Un denso e raffinato saggio di Jean Claude Bologne, “Histoire de la coquetterie masculine”, storia della civetteria maschile, ci fa capire come gli uomini non siano affatto estranei alla vanità e alla cura della propria immagine.
Accettare di invecchiare? Non se ne parla nemmeno. E, apparire al meglio sui social, non è solo una questione d'immagine, come avviene per le donne, ma è soprattutto un’esigenza professionale. Per un uomo ciò che conta è essere competitivo sul lavoro e contrastare la concorrenza di chi non ha ancora i capelli brizzolati. Costi quel che costi. Secondo quanto appreso da uno psicoterapeuta che ci ha chiesto l'anonimato, alcuni suoi pazienti sono entrati in un circuito vizioso da quale difficilmente è possibile uscirne. Complici la disoccupazione e la poca stima di sé. «Nel mio studio - spiega - arrivano sempre più giovani uomini che avvertono sulla propria pelle la pressione di una società in cui è l'apparenza a promuovere il successo lavorativo e non più lo studio e il sacrificio. Essere dinamici e di bell'aspetto sembra essere l’unico imperativo. Persone che spendono cifre da capogiro pur di arrivare a quella perfezione che a loro pensare, potrebbe spianare la strada verso il successo. Salvo poi a prendere tante delusioni da chi invece crede ancora che, la carriera sia invece frutto di tanta gavetta e sacrificio. E così da un lato mi ritrovo a dover curare la loro anima e dall'altra anche la rabbia di avere speso tanti soldi e di aver fatto anche debiti per i vari ritocchini».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook