Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamezia, lotta al Covid senza “soldati”: personale e strutture insufficienti
CORSA INARRESTABILE

Lamezia, lotta al Covid senza “soldati”: personale e strutture insufficienti

di
Continuano ad aumentare i casi di positività in città
Catanzaro, Cronaca
Il Dipartimento di Prevenzione dell'Asp a Lamezia

I contagi stanno aumentando giorno dopo giorno. Una corsa inarrestabile, quella del virus, che sta colpendo sempre più persone, spesso interi nuclei familiari. Solo ieri in città sono risultate positive 40 persone, facendo salire i casi a 241. Un numero che, secondo quanto si è appreso, è di gran lunga inferiore rispetto ai casi realmente presenti in città. E sì perché se da una parte il virus corre sempre più velocemente, dall’altro i tracciamenti vanno sempre più a rilento. Il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catanzaro non riesce a stare dietro a tutti i casi che si stanno verificando non solo in città ma anche nell’hinterland lametino. Il personale dell’Asp è troppo poco e soprattutto stremato, sottoposto a turni massacranti e continui pur di sopperire a carenze strutturali e organizzative, dettate principalmente dalla carenza cronica di personale. Carenza a cui negli anni non si è mai messo mano in modo significativo, ma solo tamponando situazioni emergenziali. Una situazione che porta a inevitabili disagi per l’utenza: succede infatti che per l’esecuzione dei tamponi molecolari spesso bisogna attendere giorni.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook