Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, la Procura apre un'inchiesta su possibili irregolarità in campagna elettorale
IL CASO

Catanzaro, la Procura apre un'inchiesta su possibili irregolarità in campagna elettorale

Catanzaro, Cronaca
Procura Catanzaro

Un fascicolo aperto per chiarire fatti che sarebbero avvenuti prima del voto del 12 giugno. La Procura si sta muovendo nel massimo riserbo attraverso accertamenti volti a verificare la sussistenza di possibili irregolarità da parte di esponenti consiliari che potrebbero essere finite al centro di segnalazioni arrivate a Palazzo Blasco. Non si conoscono i termini e le possibili ipotesi di reato ma i carabinieri avrebbero già sentito alcune persone per cercare elementi fondanti sui quali portare avanti le indagini.
Il confronto politico nel frattempo si fa più acceso ora che la scadenza elettorale del ballottaggio si avvicina e la scelta tra Valerio Donato e Nicola Fiorita catalizza l’attenzione della città. Ma non solo, nel frattempo, un consigliere comunale eletto (che sarebbe tra gli uscenti) ieri ha finito anche per alterarsi con gli agenti di polizia che lo avevano fermato per un controllo mentre si trovava in sella a uno scooter risultato privo di copertura assicurativa. Il no alla multa avrebbe scatenato un alterco. Per Antonello Talerico «farebbe bene il candidato sindaco, sostenuto da tale consigliere, a chiederne le dimissioni, poiché non è ammissibile avere rappresentanti in Consiglio che si rendono responsabili di simili condotte, addirittura reagendo ai controlli delle Forze dell’ordine». Negli incontri pubblici, intanto, finisce quasi per sparire quel fair play che ha caratterizzato la prima parte della campagna elettorale. Anche le dichiarazioni si fanno più dure e puntute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook