Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Pantano a Martirano Lombardo. Trent’anni agli Strangis invece dell’ergastolo
IN APPELLO

Omicidio Pantano a Martirano Lombardo. Trent’anni agli Strangis invece dell’ergastolo

di
Condanne rideterminate in Appello per due dei tre imputati alla sbarra per l’omicidio di Filippo Pantano, assassinato a colpi di arma da fuoco, il 20 luglio del 2005
Catanzaro, Cronaca
Il Tribunale di Catanzaro

Condanne rideterminate in Appello per due dei tre imputati alla sbarra per l’omicidio di Filippo Pantano, assassinato a colpi di arma da fuoco, il 20 luglio del 2005 a Martirano Lombardo. La Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro presieduta da Caterina Capitò (Domenico Commodaro consigliere), ha infatti ridotto la pena ai fratelli Gino e Pino Strangis. I due germani che in primo grado erano stati condannati entrambi all’ergastolo, in appello si sono visti infliggere trent’anni di reclusione ciascuno invece che la pena massima. Il collegio, composto oltre che dai due togati anche dai giudici popolari ha poi confermato la condanna a 30 anni di reclusione per Vincenzo Arcieri, anch’egli imputato per il delitto consumatosi 17 anni fa.

La procura generale in udienza è stata rappresentata dal sostituto procuratore generale Salvatore Di Maio. I tre imputati sono stati difesi dagli avvocati Enzo Galeota, Salvatore Staiano, Giuseppe Spinelli e Larussa. I familiari della vittima che si sono costituiti parte civile sono stati assistiti dall’avv. Giuseppe Marino.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook