Mercoledì, 17 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Comune di Catanzaro batte cassa sul depuratore. Chiesti alla Regione fondi per 37 milioni
LA RICHIESTA

Il Comune di Catanzaro batte cassa sul depuratore. Chiesti alla Regione fondi per 37 milioni

di
Lettera ufficiale partita da Palazzo De Nobili e indirizzata al governatore Occhiuto. Un primo step operativo riguarderà alcuni interventi sull’impianto di Germaneto. Si punta, nel medio periodo, alla bonifica totale dall’area di contrada Verghello

Pare che si stia muovendo qualcosa di concreto sulla risoluzione definitiva dell’ormai annosa vicenda del sistema depurativo e fognario di Catanzaro. Venerdì scorso, infatti, l’amministrazione comunale, attraverso una lettera indirizzata al presidente della Giunta regionale Roberto Occhiuto e sottoscritta dall’assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Scalise e dal dg del settore Giovanni Laganà, ha prospettato una serie di interventi utili a definire una volta per tutte un tema particolarmente delicato e che è stato al centro della campagna elettorale.

La missiva comunale illustra alcune soluzioni tecniche per il depuratore e per la rete fognaria: perché queste siano realizzate e risolvano definitivamente le enormi difficoltà della rete, il Comune batte cassa e agli 11mln già disponibili grazie ai fondi Cipe derivanti dal famoso Apq “Tagiri” del 2012, chiede alla Regione un intervento di altri 37 milioni circa, per un totale di 48 milioni di euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook