Mercoledì, 17 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, condannato a 12 anni ma rimesso in libertà
RIESAME

Vibo, condannato a 12 anni ma rimesso in libertà

di
Annullati gli arresti domiciliari. Giacomo De Salvo è ritenuto responsabile della morte di Rocco Sainato

Condannato a 12 anni di carcere anche in Appello ma torna in libertà. La sezione feriale del Tribunale del Riesame di Catanzaro presieduto dal giudice Mario Santoemma ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti di Giacomo De Salvo, 47 anni di Spilinga, già condannato in secondo grado perché ritenuto responsabile dell’omicidio di Rocco Sainato, titolare di un villaggio turistico a Capo Vaticano, nel luglio del 2011. I giudici catanzaresi hanno infatti accolto il ricorso presentato dagli avvocati Salvatore Staiano e Patrizio Cuppari dopo che la Procura generale aveva chiesto e ottenuto una nuova misura cautelare per De Salvo dopo la sentenza d’Appello. In particolare il sostituto procuratore generale Raffaella Sforza aveva chiesto il carcere per l’imputato sostenendo che vi è «il pericolo concreto che lo stesso commetta analoghi gravi delitti con mezzi di violenza personale della stessa specie di quello per cui si procede; invero dall’istruttoria dibattimentale è emersa l’attitudine alla violenza da parte dell’imputato, dimostrando totale assenza dei freni inibitori».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook