Domenica, 02 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, caos pontili, il Comune “bussa” all’Anac. Si tenta lo sprint sul completamento
LA QUESTIONE

Catanzaro, caos pontili, il Comune “bussa” all’Anac. Si tenta lo sprint sul completamento

di
ll caso della parentela tra la ditta assegnataria degli specchi acquei e un dirigente comunale

Potrebbe approdare al tavolo dell’Autorità anticorruzione la vicenda relativa al legame di parentela tra un rappresentante della società aggiudicataria degli specchi d’acqua del porto e un dirigente comunale. Si tratta della questione sollevata dalle commissioni Attività economiche e produttive e Patrimonio, che hanno chiesto delucidazioni sullo stato dell’arte dell’iter che dovrà portare alla concessione (alla società crotonese Carmar srl) delle aree per l’installazione dei pontili. Percorso burocratico ormai in dirittura d’arrivo ma dopo mesi d’attesa dei pareri di Capitaneria di porto e Vigili del fuoco, fra richieste di integrazioni e sopralluoghi che hanno finito per allungare i tempi di firma di un provvedimento di fatto pronto a Palazzo De Nobili. Ora quest’ultima richiesta arrivata dalle commissioni - assieme anche alla sollecitazione di una verifica della affidabilità finanziaria della ditta crotonese - spinge l’amministrazione a procedere con ulteriore prudenza. Nel frattempo si inserisce anche un’ordinanza di interdizione per una durata di trenta giorni emessa dalla Capitaneria di porto per l’area portuale, al fine di rimuovere diversi “corpi morti”. «Utilizzeremo questo lasso di tempo per riflettere sui passi da compiere e valutare anche una richiesta di parere all’Anac» spiega il sindaco Nicola Fiorita alla Gazzetta del Sud. A suo avviso quanto emerso finora «non inficia la legittimità della procedura ma proprio per avere la massima chiarezza sul procedimento stiamo pensando di interpellare l’Anac. Trattandosi di un’area già investita da inchieste giudiziarie – aggiunge – preferiremmo non incappare in un blocco più lungo. Per questo ora approfitteremo di questa sosta forzata per fare le nostre considerazioni e agire di conseguenza».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook