Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Inchiesta Gettonopoli a Catanzaro, la Procura insiste: serve un processo per i consiglieri
LA REQUISITORIA

Inchiesta Gettonopoli a Catanzaro, la Procura insiste: serve un processo per i consiglieri

di
Prosegue l’udienza preliminare sul caso che coinvolge gli ex amministratori pubblici

Tutti a processo. Questa la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Silvia Peru per gli indagati coinvolti nell’inchiesta Gettonopoli. Ieri davanti al gup Gabriella Pede si è tenuta la discussione della rappresentante della pubblica accusa e dei primi difensori. In apertura d’udienza il gup ha sciolto la riserva sulle richieste che erano state avanzate dal collegio difensivo. In particolare ha rigettato la richiesta di ascoltare l’ex presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni e la segretaria generale del Comune Vincenzina Sica. Resta ancora da sciogliere invece il nodo circa l’utilizzabilità delle riprese video. Il gup ha rigettato l’eccezione posta dall’avvocato Antonio Lomonaco riservandosi di decidere nel merito, ma lo stesso penalista ha riproposto la questione. Si tornerà in aula il prossimo 15 dicembre.
Secondo l’accusa, quasi tutti i componenti dell’ex Consiglio comunale con false verbalizzazioni relative allo svolgimento delle sedute di commissione, sarebbero riusciti ad incassare, tra novembre e dicembre 2018, oltre 21mila euro a cui non avrebbero avuto titolo. Dalle indagini dei carabinieri della sezione di Pg, guidati dal maggiore Gerardo Lardieri, è emerso inoltre che quattro consiglieri, sarebbero stati fittiziamente assunti in imprese o negozi di loro parenti o conoscenti. Le aziende poi, chiedevano al Comune il pagamento dei rimborsi dovuti ai datori di lavoro per le assenze dei loro dipendenti che, essendo eletti, si allontanavano per motivi istituzionali dalla loro occupazione. Un meccanismo costato al Comune, secondo gli accertamenti dei carabinieri, oltre 250mila euro. Sono 19 gli ex consiglieri comunali (molti dei quali rieletti nell’ultima tornata elettorale) accusati di aver percepito irregolarmente i gettoni di presenza previsti per la partecipazione alle commissioni consiliari.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook