Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cimiteri di Vibo e Vena Superiore, 14 anni di attesa per i lavori di ampliamento
IL CASO

Cimiteri di Vibo e Vena Superiore, 14 anni di attesa per i lavori di ampliamento

di
Le opere dovrebbero essere realizzate da una impresa privata

Un incomprensibile ritardo del Comune. Parliamo del mai realizzato progetto di ampliamento dei cimiteri di Vibo Valentia e Vena Superiore. Quando il progetto (anzi il masterplan) era stato presentato (2014) alcuni uomini politici e tecnici comunali del tempo si erano strofinati le mani perché pensavano di aver risolto una grande emergenza cittadina a costo zero. Parliamo della carenza di loculi che ancora affligge il capoluogo e le frazione di Vena Superiore, Vena Media, Vena Inferiore, Triparni, Longobardi, Piscopio e Vibo Marina dove è vietato morire.
Come si articolava e si articola l’avveniristico progetto che sembra “defunto”? In sostanza una ditta esterna avrebbe dovuto mettere i soldi per realizzare l’ampliamento e successivamente gestire la vendita delle cappelle, dell’edicole funerarie e dei loculi. Da quella fatidica e memorabile giornata (testimone il cronista di Gazzetta del Sud) sono passati circa 14 anni e del masterplan si sono perse le tracce persino negli Uffici dell’assessorato all’Urbanistica dove l’attuale dirigente Andrea Nocita è all’oscuro di tutto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook