Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La guerra sfiorata per lo spaccio a Lido e la pace imposta dalle cosche di Isola
LO SCONTRO

La guerra sfiorata per lo spaccio a Lido e la pace imposta dalle cosche di Isola

di
L’escalation criminale del gruppo guidato da Vitaliano Costanzo. Il racconto del pentito Mirarchi e gli accordi sulle forniture
Catanzaro, Cronaca

Sfrontati e violenti al punto da provare a contendere già oltre sei anni fa una piazza di spaccio al gruppo di pusher allora capeggiato da Santino Mirarchi, ora collaboratore di giustizia. Nelle carte dell'inchiesta che ha portato all'arresto di Vitaliano Costanzo, Riccardo Elia, Luigi Pettinato e Francesco Squillace emerge il profilo di quelle che la Dda indica come le nuove leve del Clan dei Gaglianesi. È proprio Mirarchi a raccontare agli inquirenti come nel marzo 2016 si sia arrivati a un passo dalla guerra tra gli uomini di Santino Mirarchi e il gruppo di Vitaliano Costanzo. Il 5 marzo 2016 si sono registrati a Lido due atti intimidatori consecutivi, uno ai danni di un bar in via Fiume e l’altro nei confronti di un’auto parcheggiata in via Sardegna. A svelare i particolari è stato proprio Mirarchi. Tutto avrebbe avuto inizio in una nota discoteca di Lido per questioni legate allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook