Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Operai morti nel Vibonese. Due rinvii a giudizio e due assoluzioni
IN TRIBUNALE

Operai morti nel Vibonese. Due rinvii a giudizio e due assoluzioni

Il gup del Tribunale di Vibo Valentia ha assolto due imputati al termine di un processo celebrato con rito abbreviato, mentre altri due sono stati rinviati a giudizio. Si tratta del procedimento penale che ha preso il via dall’incidente sul lavoro che si è verificato il 20 novembre 2020 a Filogaso (VV) costato la vita a due operai: Vito Iellamo, 42 anni, e Gabriel Daniel Popan (di nazionalità rumena), 43 anni, entrambi residenti a San Pietro a Maida (Cz). I due operai sono morti folgorati mentre stavano installando delle grondaie sul Municipio di Filogaso (nel Vibonese) in fase di ristrutturazione. Al termine di un processo celebrato con rito abbreviato sono stati assolti Giuseppe Mari, 66 anni, di Filogaso, responsabile unico del procedimento dei lavori, e Pietro Lappano, 63 anni di Cosenza, direttore dei lavori.

Rinviato, invece, a giudizio Domenico Serra, 59 anni, amministratore dell’impresa affidataria del cantiere edile, e Nunzio Iellamo, di 48 anni, di San Pietro a Maida, amministratore della ditta esecutrice della messa in posa delle grondaie.

L’accusa è quella di concorso in omicidio colposo e violazioni delle norme sulla sicurezza. I lavori non sarebbero stati svolti rispettando le normative di sicurezza sul cantiere e il ponteggio metallico non sarebbe stato adeguato a impedire la caduta degli operai, risultando inoltre privo di scale di collegamento. I due operai stavano lavorando ad un’altezza di otto metri, rimanendo folgorati per via dell’urto di una grondaia in alluminio con i fili della media tensione che passavano all’interno del cantiere a una distanza di circa cinque metri dal ponteggio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook