Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, usura ed estorsione: chiesto il processo per un ex dipendente Asp
LA DECISIONE

Catanzaro, usura ed estorsione: chiesto il processo per un ex dipendente Asp

di
L’udienza preliminare avrà inizio il prossimo 7 marzo
Catanzaro, Cronaca
Il Tribunale di Catanzaro sede dell'ufficio Gip-Gup

La Procura di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex dipendente dell’Asp Giuseppe Donato, 64enne, di Chiaravalle Centrale, sotto inchiesta per usura, estorsione, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita. Il gup Gilda Danila Romano ha fissato l’inizio dell’udienza preliminare per il prossimo 7 marzo.
Le indagini hanno preso avvio dopo la denuncia presentata da un imprenditore ai carabinieri di Soverato. L'uomo aveva raccontato di essere vittima di usura poiché nel novembre 2017, su indicazioni di un amico, considerate le sue particolari difficoltà economiche, si era rivolto a Donato per un prestito di 5mila euro. Nel giro di un anno sarebbe stato poi costretto a consegnare al suo aguzzino la somma complessiva di 26.800 euro a titolo di interessi. Grazie al racconto dell'imprenditore nel 2020 Donato è stato arrestato e posto ai domiciliari. Durante la perquisizione gli investigatori hanno trovato e sequestrato documenti e titoli bancari tra cui un assegno di 100mila euro. Con quei documenti è stato ricostruito che Donato avrebbe compiuto attività usuraie nei confronti di altri due imprenditori a partire dal 2005.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook