Lunedì, 15 Ottobre 2018
LEGA PRO

Vibonese per risorgere, Reggina per rilanciarsi

di
vibonese-reggina, Catanzaro, Reggio, Sport
Vibonese, Costantino cerca soluzioni

Ancora al “Luigi Razza” dopo essersi sfidate in Coppa Italia nello scorso mese di agosto. L'ultimo precedente finì in parità, come anche l'ultimo incrocio in campionato, giocato in Serie D nella scorsa primavera. Non può permettersi un altro pari casalingo la squadra di Massimo Costantino che punta alla vittoria per cancellare la sconfitta rimediata domenica scorsa in Puglia, in casa del Francavilla. «Sarà una partita tiratissima – preannuncia il tecnico rossoblù – e combattuta dall'inizio fino alla fine sotto l'aspetto tecnico-tattico ma anche sotto il profilo caratteriale e temperamentale. Noi dovremo cercare di farci trovare pronti per sfruttare tutte le situazioni favorevoli. In partite del genere sono i dettagli a fare la differenza e, quindi, dovremo essere bravi a stare sul pezzo fin da subito».

Vibonese-Reggina è una partita che dal lato rossoblù ha un fascino pari solo al derby con il Catanzaro. Sugli spalti è infatti atteso il pubblico delle grandi occasioni con la tifoseria di casa che sta preparando un scenografia degna dell'evento. Come, d'altronde, stanno facendo Saraniti e compagni, pronti a dimostrare tutto il loro valore e a rispondere sul campo alle polemiche generate dall'ultimo posto in classifica. Costantino deve fare i conti con l'emergenza in attacco. Rossetti è out praticamente fino alla fase finale della stagione,

Scapellato non si è allenato per un'infiammazione e oggi non sarà della partita, Leonetti non sta bene, stringerà i denti ma non è al meglio della condizione fisica. A disposizione del tecnico rossoblù restano quindi Saraniti, Cogliati più il giovane Suraci. In avanti dovrà quindi fare di necessità virtù. «La Reggina – dice Costantino – merita tutto il nostro rispetto e la giusta considerazione, ma non stravolgeremo la formazione perché quello che ci è mancato in queste ultime settimane non è stata la prestazione, ma il risultato”. Avanti quindi nella continuità e fiducia nel gruppo che fin qui a tirato la carretta e che ora è chiamato a fare di più per uscire dalle paludi della bassa classifica. La vigilia di Costantino è caratterizzata dal solito dilemma: sarà 4-3-3 o 4-2-3-1. Partirà titolare Favasuli, alla prima partita casalinga giocata dall'inizio dopo il rodaggio effettuato a Messina e completato a Francavilla.

Arbitrerà il derby il barese Giovanni Strippoli che, dopo una lunga trafila in Serie D, è stato promosso in Lega Pro nella stagione 2013-2014. È uno dei direttori di gara più esperti della terza serie. La terna arbitrale sarà completata dagli assistenti tarantini Giampiero Urselli e Alessandro Pacifico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X