Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE B

Il Crotone cerca tre punti d'oro contro il Venezia

di

«Un episodio o un risultato positivo che ci possa fare svoltare». È quello che Massimo Oddo spera avvenga domani quando il suo Crotone scenderà in campo contro il Venezia degli ex Zenga e Carbone. I pitagorici tornano in campo dopo due settimane per avere osservato il turno di riposo.

«Questo è un gruppo di lavoro fantastico - spiega Oddo che, a causa di una caduta accidentale, si è fratturato il gomito sinistro - Non ha mai mollato un centimetro. È un gruppo che dà tutto quello che ha in ogni singolo minuto di allenamento. Il blocco eventuale, se c’è, è solo sulla mancanza di risultati».

Riprendere dopo la pausa è sempre un punto interrogativo su come risponderà la squadra. Sulle scelte per l’undici anti-lagunari dice: «Ho bisogno di giocatori spensierati. In campo ho visto chi è in palla e chi ha la personalità giusta per uscire da questo momento. In allenamento sono tutti molto motivati, ma la partita non è l'allenamento».

L’allenatore abruzzese non si sbilancia neanche sul modulo: 4-3-3 o 3-5-2, l’importante è solo dare certezze ai suoi ragazzi. «Noi dobbiamo riuscire a stare in avanti, alti, così ti esponi un po' al rischio di prestare il fianco agli avversari, ma dobbiamo giocarcela di più negli uno contro uno, ognuno dovrà essere responsabile del suo avversario, cercando di essere aggressivi. A Cremona abbiamo giocato con un 3-2-3-2, che diventava un 5-3-2 quando stavamo molto bassi. Nalini rientra, verrà in panchina».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook