Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Nuovi incendi nel Catanzarese, dalla pineta di Siano a Satriano. Sopralluogo del sindaco Abramo

Nuovi incendi nel Catanzarese, dalla pineta di Siano a Satriano. Sopralluogo del sindaco Abramo

Diversi incendi sono in atto in Calabria, dopo i roghi che, nei giorni scorsi, sono costati la vita a quattro persone in Aspromonte. In particolare, a Catanzaro un incendio sta impegnando due squadre di vigili del fuoco nella pineta di Siano, il polmone verde della città attaccato giorni addietro dalle fiamme. Vigili del fuoco al lavoro anche in provincia, ed in particolare a Satriano, dove un grosso incendio tiene impegnati uomini e mezzi da ieri. Fiamme sono segnalate anche in altri centri del Catanzarese.

Sopralluogo di Abramo al podere delle carrozze di Siano

"Abbiamo constatato gli ingenti danni provocati dai roghi al podere delle carrozze di Siano. La perdita del patrimonio storico, caratterizzato dagli antichi oggetti della civiltà contadina e vecchi cimeli andati distrutti, rappresenta una ferita difficile da rimarginare. L’amministrazione si è immediatamente messa in moto per salvaguardare le preziose carrozze, custodite all’interno del podere, e fortunatamente rimaste preservate. E’ un dovere, civico e morale, tutelare e valorizzare ciò che costituisce un patrimonio di tutta la città".

Lo afferma il sindaco Sergio Abramo che si è recato - unitamente al presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, all’assessore all’Ambiente, Lea Concolino, al Presidente della Commissione al ramo, Eugenio Riccio, e al consigliere Antonio Triffiletti – presso la struttura di Siano alla presenza della famiglia De Paula, proprietari dei beni custoditi nel podere, e dei gestori della struttura, i fratelli Pavone.

“Abbiamo proposto ai proprietari del Podere – continua il sindaco - di acquisire al patrimonio comunale, tramite un atto di donazione, la collezione delle carrozze che necessita di essere messa subito in sicurezza e salvata da eventuali ulteriori rischi per l’antico edificio. Una soluzione che, qualora la famiglia De Paula fosse d’accordo, ci consentirebbe di assumerne la gestione, così da poter trasferire subito le carrozze provvisoriamente in spazi adeguati, già individuati, nel Comalca grazie alla disponibilità del presidente Daniele Maria Cirianni. L’obiettivo sarà, poi, quello di collocare, in modo permanente, l’intera collezione in un nuovo spazio espositivo fruibile al pubblico”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook