Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Vibo, il ministro Bianchi ospite dell'istituto alberghiero

Vibo, il ministro Bianchi ospite dell'istituto alberghiero

Per l’evento dell’inaugurazione dell’anno scolastico il ministro della Pubblica Istruzione prof. Patrizio Bianchi, una delegazione di dirigenti del Ministero, i direttori degli uffici scolastici regionali e la dirigente dell’A.T.P. di Vibo Valentia sono stati ospiti dell’IPSEAO “E. Gagliardi” di Vibo Valentia. La notizia è trapelata in questi giorni, ma la visita risale al 19 settembre, la sera precedente l’inaugurazione dell’anno scolastico da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’Istituto Nautico di Pizzo Calabro. In merito, il dirigente scolastico Pasquale Barbuto, ha riferito che è stato un grande onore per l’IPSEOA aver ospitato tante personalità. Per l’occasione è stata organizzata una cena di gala, durante la quale sono stati proposti i prodotti del territorio, sapientemente e abilmente valorizzati dai docenti e dagli alunni dell’istituto. “Abbiamo tentato, ha sottolineato il prof Barbuto, di far emergere un volto di questo territorio che nella narrazione mediatica fa molta fatica a venire fuori, vale a dire la capacità di esprimere con semplicità il valore delle nostre risorse. Mi auguro che il ministro Bianchi e tutti gli illustri ospiti abbiamo portato con loro un bel ricordo e un’immagine positiva della nostra terra, avendo constatato cosa la scuola è in grado di fare e di creare, anche in un territorio che vive situazioni di forte disagio sociale e culturale”.

Ancora il DS Barbuto ha descritto il clima che si è creato: “Il Ministro e le autorità presenti si sono dimostrati affabili con gli studenti e tutto il personale scolastico impegnato durante la visita ai laboratori, sia quelli di Enogastronomia che di Scienza degli alimenti, dove i docenti insieme agli studenti, hanno fatto degustare i nostri preparati, come i distillati.” Questa visita è stata senz’altro un fatto senza precedenti nella storia dell’istituto “Gagliardi”, in quanto è la prima volta che un ministro della Pubblica Istruzione e numerosi dirigenti vi si trovano per un momento conviviale. Per questo il dirigente scolastico del “Gagliardi”, non nascondendo la sua emozione, ad un mese di distanza, rivolge un ringraziamento al Ministro e al suo staff per aver scelto questo istituto, dimostrando così di tenerlo in grande considerazione. “ Questo ci stimola ad impegnarci sempre di più nelle attività didattiche e formative in atto – ha aggiunto il DS Barbuto - consapevoli di dover preparare i futuri professionisti del settore alberghiero-agricolo-turistico che potranno promuovere i nostri prodotti, incrementando l’economia del territorio.”

Ma la presenza del ministro Bianchi e della sua delegazione durante l’aperitivo nello spazio esterno della scuola è stata anche l’occasione per inaugurare la cucina mobile, e docenti e studenti hanno dato vita a delle performance di show cooking. Un elogio particolare infine il DS del “Gagliardi” lo ha riservato al personale scolastico e agli studenti che si sono spesi in modo encomiabile, con uno sforzo organizzativo non indifferente, non solo per la preparazione della cena conviviale, ma anche per il servizio espletato verso le maestranze e gli operatori della Rai che si trovavano al Nautico di Pizzo per allestire la cerimonia inaugurale nei giorni precedenti al 20 settembre. Sono stati confezionati anche cestini di viaggio per tutti gli studenti (circa 250) che hanno partecipato alla manifestazione. Per quanto riguarda invece il menu il prof. Barbuto non ha svelato i dettagli dei vari piatti, riferendo soltanto che nella preparazione della cena, cosi come nell’aperitivo, sono state esaltate le vocazioni del territorio con i prodotti tipici locali e di stagione. Al termine della cena di gala tutte le autorità presenti sono state omaggiate di un’opera realizzata in esclusiva dall’artista Antonio La Gamba (ex docente dell’Istituto “Gagliardi”) e delle confezioni regalo con diversi prodotti tipici, grazie alla generosità delle più importanti aziende del territorio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook