Mercoledì, 19 Settembre 2018
LAMEZIA TERME

Ruba cavi dell’alta
tensione e rimane
folgorato su un palo

cavi rame, mendicino, Catanzaro, Calabria, Archivio

La tremenda scarica l’ha fulminato senza dargli neppure il tempo di chiedere aiuto, scaraventandolo a terra da un’altezza di circa 15 metri. È accaduto poco dopo le 11.30 di ieri, ma il corpo dell’uomo è stato trovato soltanto nel pomeriggio verso le 15.30 nelle campagne di Sant’Eufemia Vetere, esattamente in contrada Terravecchia-Elisana. A ritrovare il cadavere semicarbonizzato è stato un tecnico dell’Enel inviato sul posto dopo una segnalazione dell’i nterruzione d’energia elettrica da parte degli abitanti della zona. Arrivato in zona l’o p eraio in tuta blu s’è trovato di fronte il corpo bruciato di un uomo senza vita, ed ha immediatamente avvisato i carabinieri che hanno inviato una pattuglia per circoscrivere l’area e procedere ai rilievi tecnici per poi rimuovere il cadavere. Mendicino aveva rubato quasi tutti i cavi di rame lungo la tratta elettrica che attraversa le campagne di contrada Terravecchia provocando così l’interruzione della corrente nelle abitazioni della zona. Sulla scena dell’incidente i carabinieri hanno rinvenuto tre matasse di cavi nascosti sotto un albero. Sul luogo del rinvenimento oltre ai carabinieri per i rilievi scientifici anche il medico legale per una prima ricognizione esterna sul cadavere che è stato portato nell’obitorio dell’ospedale dove probabilmente sarà sottoposto ad un’autopsia per stabilire con certezza le cause e l’ora del decesso. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook