Sabato, 22 Settembre 2018
CATANZARO

Minacce a imprenditore
per lasciare appalto,
ridotte condanne

I giudici della Corte d'appello di Catanzaro hanno ridotto le condanne inflitte in primo grado a due imprenditori edili, Otello Rizzo, di 51 anni, e Gregorio Pellerino, di 56, arrestati nel 2010 per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose. La condanna di primo grado nei confronti di Pellegrino è stata ridotta da quattro anni a due anni e sei mesi a quella a carico di Rizzo da quattro a tre anni. Nella sentenza di primo grado era stata esclusa l'aggravante delle modalità mafiose, decisione confermata in appello. Rizzo e Pellegrino sono accusati di aver intimidito il titolare di un'impresa edile che aveva vinto l'appalto per la ristrutturazione dello stadio di Stalettì. Secondo la Dda di Catanzaro, i due imputati, attraverso collegamenti con la criminalità, avrebbero cercato di convincere la vittima a lasciare l'appalto. (ANSA)

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X