Martedì, 25 Settembre 2018
CATANZARO/VIBO

Rigettata interdizione
di tre magistrati

interdizione, magistrati, Catanzaro, Calabria, Archivio
giustizia

Il Tribunale del Riesame di Salerno ha rigettato la richiesta di interdizione dai pubblici uffici nei confronti di due sostituti procuratori della Repubblica di Catanzaro e di un giudice del Tribunale di Vibo Valentia accusati dalla Procura di Salerno di aver dato informazioni coperte da segreto a un avvocato legato alla cosca della 'ndrina dei Mancuso. Si tratta dei pm Giampaolo Petrolo e Paolo Boninsegna e del giudice Giancarlo Bianchi.
Sulla richiesta di interdizione si era già pronunciato negativamente il gip del tribunale di Salerno. La Procura salernitana era ricorsa in appello al Tribunale del Riesame. I tre magistrati erano difesi dall'avvocato Michele Tedesco del foro salernitano.

Il Tribunale del Riesame di Salerno ha rigettato la richiesta di interdizione dai pubblici uffici nei confronti di due sostituti procuratori della Repubblica di Catanzaro e di un giudice del Tribunale di Vibo Valentia accusati dalla Procura di Salerno di aver dato informazioni coperte da segreto a un avvocato legato alla cosca della 'ndrina dei Mancuso. Si tratta dei pm Giampaolo Petrolo e Paolo Boninsegna e del giudice Giancarlo Bianchi.

Sulla richiesta di interdizione si era già pronunciato negativamente il gip del tribunale di Salerno. La Procura salernitana era ricorsa in appello al Tribunale del Riesame. I tre magistrati erano difesi dall'avvocato Michele Tedesco del foro salernitano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X