Giovedì, 20 Settembre 2018
LAMEZIA TERME

Famiglie isolate
a Guerrieri-Serra

frana, Catanzaro, Calabria, Archivio

Da tre giorni alcune famiglie residenti in località Guerrieri Serra sono isolate dopo il cedimento di un tratto di strada che collega le loro abitazioni con Via Madonna della Spina. Al momento è possibile transitare esclusivamente a piedi, mentre non ci sono strade alternative per raggiungere con mezzi le abitazioni aldilà del tratto interessato. Così l’a s s e ssore comunale alla Protezione civile Gianni Gallo che fa un aggiornamento sulle gravi situazioni in cui versano le frazioni montane. Gallo assicura che «dell’emergenza si è subito occupato il sindaco, messo al corrente dei fatti dai tecnici comunali intervenuti». Nel pomeriggio di sabato Gianni Speranza con l’a s s e s s ore Gallo, tecnici comunali e polizia municipale hanno effettuato dei sopralluoghi per individuare una possibile soluzione che consenta agli abitanti di aprirsi un varco per poter transitare con le loro auto, evitando di fatto l’i s o l amento. Dice l’assessore: «Nell’occasione sono stati sentiti i cittadini interessati, che hanno espresso al sindaco la loro preoccupazione e l’e s igenza urgente di ripristinare l’unico collegamento viario alle proprie case. Agli occhi degli intervenuti la situazione si è mostrata in tutta la sua gravità, quindi non sarà possibile pervenire ad una soluzione nell’immediato». L’assessore comunica che «è in corso di verifica la possibilità di trovare un collegamento alternativo momentaneo attraverso qualche altra strada che colleghi le abitazioni isolate, almeno fino a quando non sarà ripristinata la circolazione interrotta in questi giorni ». Ma non si tratta di problemi contingenti, perchè chi abita nelle frazioni montane cittadine affronta da tempo numerosi disagi per via di frane e smottamenti. Quelli più disastrosi, che in alcuni casi hanno cambiato l’assetto dei luoghi, risalgono a tre anni fa, quando sulle colline lametini ci fu anche un sopralluogo in elicottero di Guido Bertolaso all’epoca numero uno della protezione civile nazionale. Anche in quell’occasione arrivarono tante promesse, ma ancora oggi la situazione lassù è disastrosa. Gli studenti e chi lavora ogni mattina hanno serie difficoltà a raggiungere scuole e uffici, ma il Comune non sembra in grado di poter risolvere il problema per mancanza di finanziamenti.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook