Lunedì, 24 Settembre 2018
POLITICHE 2013

Vibo, alle urne
solo il 40,29%
dell’elettorato

politiche 2013, Catanzaro, Calabria, Archivio

Affluenza alle urne in calo rispetto alla precedente tornata elettorale. Tra le più basse d’Italia. La disaffezione al voto è piuttosto evidente. Le urne resteranno aperte anche oggi dalle 7 fino alle 15. Ma pensare di rimontare una situazione che non aveva mai toccato livelli così bassi sarà piuttosto difficile. I votanti alle ore 22 di ieri sera nell’intera provincia erano 52. 566 , pari al 49,29 per cento. Alle politiche del 2008, invece, nella prima giornata si era recata alle urne una percentuale nettamente superiore: il 57,72%. Un distacco ancora più marcato nella città capoluogo dove la percentuale dei votanti è stata ancora più bassa rispetto alla media provinciale: 39,90%. Alle politiche del 2008, invece, nella prima giornata avevano votato il 50,57% degli aventi diritto.

IN PROVINCIA. Non si sono registrate le grandi affluenze neanche nei centri dove figuravano alcuni candidati in lizza per un posto in Parlamento. In particolare a Serra San Bruno dove il Partito democratico si è trovato ad avere in lista alla Camera Bruno Censore. In questo caso la percentuale è stata solo lievemente superiore alla media: 41,86%. Considerevole, invece, l’affluenza alle urne a Filadelfia dove i votanti nella giornata di ieri sono stati il 49,04%. In questo caso ha influito e non poco la presenza di Francesco De Nisi, nella lista al Senato per il Pd. Percentuali attestati sulla media provinciali a Tropea (40,47%) e Pizzo (35,80%). Quasi identico il risultato a Gerocarne dove risiede Alfonsino Grillo candidato anche lui al Senato nella lista di Grande Sud. In questo caso la percentuale è stata del 34,24%. Percentuali alte invece a Sorianello, Fabrizia e Drapia.

CITTÀ CAPOLUOGO. In città si sono recati alle urne, invece, il 39,90%, ovvero 10. 682 elettori su 26. 772, mentre alle politiche del 2008 la percentuale era stata ben superiore: 50,57%. Neanche in questo caso sono state sufficienti le presenze di alcuni candidati sparsi nella varie liste a fare scattare i grandi numeri. E in attesa di verificare se la percentuale complessiva potrà raggiungere livelli accettabili nella giornata odierna le segreterie dei partiti sono mobilitate per riflettere sulla scarsa affluenze alle urne nel tentativo di poter recuperare qualche punto.

IL CORPO ELETTORALE. Gli aventi diritto al voto in tutta la provincia sono 130. 455 alla Camera dei Deputati e 116.281 al Senato. Le sezioni distribuiti nei 50 comuni della provincia di Vibo Valentia, invece, sono 213. Ieri hanno votato complessivamente 52. 566 elettori di cui 23.633 femmine e 28.933 maschi. Nella città capoluogo, invece, le sezioni sono 37 di cui due seggi speciali. La macchina  elettorale ha girato alla perfezione. Nessuno problema con i seggi. L’ufficio elettorale della Prefettura è stato più volte interpellato per fornire qualche delucidazione ai presidenti di seggio. Ma per il resto tutto si è svolto in perfetta sintonia e in base alle disposizioni vigenti. Persino i dati relativi all’affluenza alle urne comparse sul sito del ministero dell’Interno sono stati tempestivi al punto l’ufficio elettorale territoriale, che ha operato sotto la guida della dottoressa Rosa Maria Luzza e del funzionario Salvatore Lafaci è stato tra i primi ad aver fornito i dati senza far registrare alcuna variazione. Oggi si vota fino alle 15.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X