Mercoledì, 20 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
SCANDALE

Inchiesta turbogas
chiuse le indagini

scandale, turbogas, Catanzaro, Calabria, Archivio

La Procura della Repubblica di Crotone ha chiuso le indagini nei confronti di 12 persone, tra professionisti e imprenditori, coinvolti nell'inchiesta chiamata Energopoli relativa alla presunta truffa sulla mancata realizzazione del Contratto di programma di Scandale (Crotone) per la costruzione di una centrale a turbogas. Il sostituto procuratore della repubblica Luisiana Di Vittorio, ha emesso l'avviso di conclusione indagini nel quale si ipotizzano i reati di associazione per delinquere, riciclaggio, truffa aggravata, falso, estorsione e minacce. 

Tra i dodici indagati ci sono l'ex amministratore delegato della Barclays bank Vittorio Maria De Stasio, coinvolto nell'inchiesta in qualità di ex direttore generale di Banca Bipop; Aldo Bonaldi, di Soresina (Cremona) e residente nel Principato di Monaco, accusato di essere l'organizzatore della presunta truffa; Michelangelo Marinelli amministratori della Pianimpianti spa; l'imprenditore pugliese Corrado Ciccolella; Alessandro Argentini, direttore finanziario della Eurosviluppo industriale; Giuseppe Laratta e Andrea Gobbi, amministratori del Consorzio Eurosviluppo. 

L'inchiesta nel suo complesso riguarda un finanziamento dell'Ue per 15 milioni di euro, liquidato attraverso l'ex ministero delle Attività produttive e utilizzato per fini diversi da quelli per i quali era stato concesso. La presunta truffa riguarda la mancata realizzazione del Contratto di programma di Scandale, con la costruzione di una centrale a turbogas, di cui il soggetto attuatore è la Eurosviluppo industriale. Per l'accusa ci sarebbe stato un vorticoso giro di denaro che sarebbe incassato dagli indagati e finito in conti esteri nella loro disponibilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X