Domenica, 23 Settembre 2018
CATANZARO

Latitante prima
del processo

  Era stato trovato fuori da casa nonostante fosse agli arresti domiciliari e arrestato per evasione. In attesa del processo, il pm lo aveva rimandato ai domiciliari dai quali però è evaso di nuovo dandosi alla latitanza. Protagonista dell’inconsueta vicenda è un giovane ventiquattrenne, Umberto Francesco Rotundo, già noto alle forze dell’ordine. I fatti si sono svolti sabato pomeriggio, intorno alle 15.30, quando una pattuglia della squadra Volante, diretta dal commissario capo Gianluigi Crusco, stava transitando in direzione sud per un consueto servizio di controllo del territorio su viale Magna Grecia. All’altezza di un noto supermercato, gli agenti hanno notato un giovane in bicicletta con cappellino e occhiali da sole che, alla vista della pattuglia, avrebbe repentinamente cambiato direzione di marcia imboccando l’ingresso del supermercato. Un comportamento che agli agenti è sembrato sospetto. A quel punto i poliziotti hanno fermato il giovane per un controllo. Il loro intuito investigativo non aveva sbagliato. Alla guida della bici c’era Umberto Francesco Rotundo, noto agli agenti in quanto in alcune occasioni proprio i due poliziotti di pattuglia avevano verificato la presenza del giovane agli arresti domiciliari, misura alla quale si trovava sottoposto dopo aver passato un primo periodo detentivo ad Aosta; il 24enne era accusato di traffico di sostanze stupefacenti, dopo essere stato arrestato perché trovato in possesso di droga destinata probabilmente alla vendita al dettaglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X