Mercoledì, 26 Settembre 2018
SERRA S. BRUNO

Neanche una chiamata
anonima, disperazione
in casa Lampasi

massimo lampasi, Catanzaro, Calabria, Archivio
massimo lampasi

«Chi ha cuore si faccia vivo anche con una chiamata anonima, perchè non è possibile – spiega Antonella – che tutti prima conoscevano mio fratello mentre adesso che è scomparso nessuno sa, nessuno lo conosce ma soprattutto nessuno ha visto». Ancora un disperato appello arriva dalla famiglia Lampasi, che ormai da diversi mesi non ha più notizie del proprio congiunto scomparso da Serra San Bruno in una fredda sera del febbraio scorso. Le sorelle Francesca e Antonella e il fratello Salvatore parlano anche a nome dell’anziano padre Tommaso, il quale da sette mesi non riesce a rassegnarsi e mai si rassegnerà per la scomparsa del suo Massimo. Massimo Lampasi, un giovane di 25 anni, esce da casa per andare a comprare le sigarette, il 24 febbraio scorso e, da quel momento, di lui si perde ogni traccia. Le ricerche da parte dei Carabinieri e della Polizia procedono in modo incessante, ma senza nessun esito positivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X