Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
CATANZARO

Omicidio Ciriaco, indagini
chiuse per tre

omicidio ciriaco, Catanzaro, Archivio
giustizia

La Dda di Catanzaro ha chiuso le indagini sull'omicidio dell'avvocato Torquato Ciriaco avvenuto a Maida (Catanzaro) il primo marzo del 2002. Nell'inchiesta sono indagati Tommaso Anello, 50 anni, ritenuto il boss dell'omonima cosca della 'ndrangheta; Giuseppe e Vincenzino Fruci, di 45 e 38 anni. L'accusa sostiene che Ciriaco fu ucciso perché voleva acquistare una azienda edile che la cosca Anello voleva finisse ad un imprenditore già sottoposto ad estorsione.(ANSA).

La Dda di Catanzaro è riuscita a ricostruire il movente e le modalità dell'omicidio attraverso una serie di dichiarazioni rese da un collaboratore di giustizia e dalla testimonianza di alcune persone acquisite nel corso delle indagini.
Proprio il collaboratore di giustizia era stato incaricato dalla cosca Anello di individuare le abitudini della vittima. Il pentito, infatti, aveva svolto una serie di appostamenti nei pressi dell'abitazione e del luogo di lavoro dell'avvocato Ciriaco.
Le dichiarazioni rese agli inquirenti hanno trovato una serie di riscontri. La Dda di Catanzaro, inoltre, è riuscita a ricostruire, oltre alla dinamica ed al movente del delitto, anche la pianificazione dell'omicidio, la distribuzione dei singoli ruoli e le fasi relative alla eliminazione delle tracce.
Le indagini sono state coordinate dal procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro, Giuseppe Borrelli, e dal sostituto procuratore Elio Romano. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X