Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Allarme tumori Chiesta riunione del Consiglio
NEL CROTONESE

Allarme tumori
Chiesta riunione
del Consiglio

strongoli, tumori, Catanzaro, Archivio

Il consigliere di minoranza del Comune di Strongoli, Dionisio Gallo, a seguito della richiesta di tanti cittadini che si dicono preoccupati per l’aumento del numero di malati di cancro a Strongoli, ha chiesto al Sindaco, Michele Laurenzano, un consiglio comunale straordinario per discutere dell’argomento. "Questa richiesta - spiega una nota - il consigliere l’aveva già sollevata durante l’ultimo consiglio comunale che aveva come punto focale la discussione su Biomasse. Gallo, infatti, aveva suggerito al consiglio comunale di promuovere il censimento, attraverso i medici di base ed i pediatri, dei vari casi. Il tutto facendo una catalogazione a seconda del sesso, dell’età , della tipologia e della zona in cui si abita. Il consigliere, inoltre, - si fa rilevare - ha spiegato nella richiesta che, secondo uno studio fatto nell’ambito del Progetto sentieri (studio epidemologico nazionale dei territorio e degli insediamenti esposti a rischio da inquinamento), sarebbero a rischio tumore i residenti in 44 zone contaminate sparse in tutta la penisola italiana: si chiamano SIN (Siti d’Interesse Nazionale) e tra questi vi è Crotone". (AGI)

Il consigliere di minoranza del Comune di Strongoli, Dionisio Gallo, a seguito della richiesta di tanti cittadini che si dicono preoccupati per l’aumento del numero di malati di cancro a Strongoli, ha chiesto al Sindaco, Michele Laurenzano, un consiglio comunale straordinario per discutere dell’argomento. "Questa richiesta - spiega una nota - il consigliere l’aveva già sollevata durante l’ultimo consiglio comunale che aveva come punto focale la discussione su Biomasse. Gallo, infatti, aveva suggerito al consiglio comunale di promuovere il censimento, attraverso i medici di base ed i pediatri, dei vari casi. Il tutto facendo una catalogazione a seconda del sesso, dell’età , della tipologia e della zona in cui si abita. Il consigliere, inoltre, - si fa rilevare - ha spiegato nella richiesta che, secondo uno studio fatto nell’ambito del Progetto sentieri (studio epidemologico nazionale dei territorio e degli insediamenti esposti a rischio da inquinamento), sarebbero a rischio tumore i residenti in 44 zone contaminate sparse in tutta la penisola italiana: si chiamano SIN (Siti d’Interesse Nazionale) e tra questi vi è Crotone". (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook