Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Bomba usata per faida condannato presunto boss
LIMBADI

Bomba usata per faida
condannato presunto boss

bomba, faida, limbadi, vibo valentia, Catanzaro, Calabria, Archivio
tribunale generico

Pantaleone Mancuso, di Limbadi, presunto boss dell'omonima cosca di 'ndrangheta, è stato condannato a sei anni e otto mesi di reclusione per la detenzione di una bomba che, il 23 febbraio 2013, avrebbe consegnato a due giovani nell'ambito di una faida tra gruppi criminali del vibonese. La sentenza è stata emessa dal tribunale di Vibo Valentia. Al termine della requisitoria il pubblico ministero della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo, aveva chiesto la condanna dell'imputato a 12 anni di reclusione. Il difensore di Mancuso, l'avvocato Francesco Calabrese, ne aveva chiesto l'assoluzione. Al processo si è giunti al termine di un'inchiesta della Dda sulla duplice faida in atto tra il 2011 e il 2014 tra le cosche della 'ndrangheta del vibonese. L'accusa ha sostenuto che Mancuso avrebbe sostenuto sia i Patania che i Loielo, che a loro volta si fronteggiavano nella faida. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook