Sabato, 20 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Prostitute e clienti in pieno pomeriggio a Davoli
NEL CATANZARESE

Prostitute e clienti in pieno pomeriggio a Davoli

di
davoli marina, prostituzione, Catanzaro, Archivio
Prostitute e clienti in pieno pomeriggio a Davoli

Davoli

La prostituzione indoor è un fenomeno annoso, una piaga soprattutto di carattere sociale, anche perché facilmente accessibile ai clienti tramite le indicazioni reperite sul web o sui giornali. Ma adesso sta prendendo sempre più piede il fenomeno della prostituzione outdoor che, paradossalmente, si sta allargando a macchia d’olio in tutto o in parte del territorio jonico.

Anche a Davoli marina gli episodi di prostituzione per strada si stanno moltiplicando. Proprio per questo motivo, diversi cittadini si sono rivolti al nostro giornale per segnalare questo fenomeno, affinché si possa cercare di sensibilizzare le istituzioni preposte ad intervenire per arginarlo. Da queste segnalazioni emerge un segnale importante, cioè voler accendere i riflettori sulla sicurezza degli spazi che giornalmente sono utilizzati dai residenti, in special modo da donne e bambini, affinché si possa porre fine a situazioni non certo edificanti.

Questi luoghi, frequentati da prostitute sin dalle ore pomeridiane, con un girovagare a piedi o in auto da clienti, non ispirano certo tranquillità ai passanti.

Diverse associazioni preposte a studi e controlli a livello regionale lavorano, o dovrebbero lavorare, per arginare il fenomeno, anche se alcune di loro interpellate, ove poter avere qualche dato o meglio ancora conoscere il loro modus operandi, sempre in modo generico, senza motivo si sono rese latitanti.

Purtroppo in Italia la prostituzione non è reato, quando coinvolge persone maggiorenni. La legge Merlin, che abolì «case, quartieri e qualsiasi altro luogo chiuso dove si esercita la prostituzione», punisce reclutatori, sfruttatori, proprietari o gestori di locali dove si esercita l’attività. Non chi lo pratica né chi ne usufruisce, sempre che la prostituta non sia minorenne.

Certamente, il dettato legislativo non prevede la illiceità per l’esercizio di questa attività, ma è anche vero che sarebbe opportuno intervenire anche dal punto di vista sociale. Spesso la prostituzione è il punto conclusivo di una storia di marginalità, di violenze o di abbandono. Dietro si nascondono spesso situazione di fragilità e disagio economico e familiare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook